Le aree urbane si popolano

Nuove aree urbane

Le aree urbane diventano più popolose di quelle rurali

Nel 1900 la popolazione mondiale è di 1 miliardo e 700 milioni di persone. Il 10% vive in grandi città ( concentrate in Europa e Nord America) , mentre la maggior parte è distribuita nei centri rurali. Tra il 1950 e il 1966, si passa da 2,5 a 5 miliardi e cambia il tipo di aggregazione: alla fine degli anni Ottanta metà della popolazione vive in città e le nuove metropoli si sviluppano soprattutto nel sud del mondo. Nel 2007, per la prima volta, la popolazione che vive nelle città supera quella insediata nelle campagne: il 1° gennaio 2014, la popolazione raggiunge i 7,2 miliardi di persone, secondo le previsioni dell'ONU, diventeranno 11 alla fine del 2100.

La chimica di sintesi uccide le api

ape alveare

La chimica di sintesi uccide le api

Oltre l’80% delle piante che fioriscono è impollinato dagli insetti e, tra le specie impollinatrici le api sono le più importanti in quanto produttrici di miele, hanno quindi un ruolo fondamentale per la sopravvivenza della biodiversità e della vita sulla Terra.

Nel 2007 le api mellifere cominciano a morire in massa: negli Stati Uniti, in Europa, ma anche in Giappone, a Taiwan, in Brasile e in Africa. In Europa, le morie si attestano intorno al 20%, mentre negli Stati Unit, nell’inverno del 2013/2014 superano il 40% questo declino impressionante riguarda anche gli altri insetti impollinatori: bombi, farfalle e falene.

Leggi tutto

Le prime piante geneticamente modificate sul mercato

pomodoro ogm

Le prime piante geneticamente modificate sul mercato

La storia degli OGM (le prime piante geneticamente modificate) inizia tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’70 ma dobbiamo attendere il 1996 per assistere alla prima commercializzazione di semi geneticamente modificati e alle prime coltivazioni. Nel frattempo, migliaia di OGM sono prodotti nei laboratori, sperimentati e mai introdotti sul mercato o introdotti e rapidamente ritirati.  Spesso, infatti, le piante modificate presentano difetti.

Le piante OGM più diffuse sono il mais, la soia, la colza e il cotone. Dai 1,7 milioni di ettari coltivati a OGM nel 1996 si passa a 175,2 milioni di ettari nel 2013

I semi sono nelle mani di poche multinazionali, che controllano anche la produzione di fertilizzanti, pesticidi, e diserbanti.

Leggi tutto

Marmellate e confetture

confettura-marmellata-di-peperoncino1

Marmellate e confetture : erroneamente questi due termini sono spesso ritenuti sinonimi, ma la stessa unione europea, con una specifica direttiva ne ha sancito definitivamente le differenze fondamentali; per Marmellata infatti si intende un prodotto a base di agrumi (arance, mandarini, limoni, bergamotto e pompelmi)

Leggi tutto

Altri articoli...

il prodotto tipico logo bianco