La storia del caffè

Il caffè e le sue origini

Esistono molte leggende sull’origine del caffè, una di queste narra di un pastore che avendo notato gli effetti eccitanti dati da una pianta di cui si erano nutrite le sue capre, incuriosito volle provarla. Raccolse le bacche della pianta, le abbrustolì sul fuoco e le ridusse in polvere che mise in infusione in acqua calda ricavandone una bevanda, il caffè.

Leggi tutto

La temperatura continua a crescere

 La temperatura aumento lo scioglimento calotte polari

Il cambiamento climatico è realtà

Qualche anno fa, il Comitato Intergovernativo delle Nazioni Unite incaricato di coordinare la ricerca sui cambiamenti climatici(IPCC) presenta il suo quinto rapporto. I risultati sono allarmanti: nell’ultimo secolo la temperatura media del pianeta è aumentata di circa 1°C, i trent’anni tra il 1983 e il 2012 sono stati i più caldi degli ultimi 1400 anni e le attività umane sono, al 95%, responsabili di questo riscaldamento: il mondo ha ormai pochissimo tempo per frenare il riscaldamento globale, riducendo nettamente le emissioni di gas serra.

Leggi tutto

La biodiversità: la diversità della vita

animale, piante, insetti, simbolo di biodiversità

La biodiversità

La biodiversità è la diversità della vita: dei microrganismi, delle specie animali e vegetali e degli ecosistemi. È la nostra assicurazione sul futuro, perché permette agli animali e ai vegetali di adattarsi ai cambiamenti climatici, agli imprevisti, agli attacchi di malattie e parassiti. È selvatica, ma anche domestica. Accanto alla flora e alla fauna presente in natura, infatti, il sapere dei contadini ha dato vita a migliaia di varietà vegetali e di razze animali, che esprimono – nelle forme , nei colori, nei profumi e nei sapori – la storia dei territori in cui vivono.

Leggi tutto

Il mais delle origini … tutta un’altra storia

chicchi di grano sparsi su un tavolo

Il mais delle origini, tutto diverso da quello a cui siamo abituati noi

Il Messico è il centro di origine del mais: qui 6-7000 anni fa, probabilmente nella valle del Tehuacàn, nella regione di Oaxaca, il “teosinte” (Zea mays aspparvigiumis), una pianta selvatica che dava pannocchie piccolissime, lunghe al massimo 3 centimetri, e amare al gusto, è stata domesticata, coltivata e selezionata per arrivare alle attuali pannocchie, lunghe circa 40 centimetri, dolci, pastose e diversificate in numerose varietà. Il mais infatti non è soltanto giallo o bianco, ma può avere chicchi rossi, rosa, viola, neri, blu e le forme più disparate: rotonde, allungate, appuntite, piatte e larghe…

Leggi tutto

il prodotto tipico logo bianco